Food Experience – La grigliata di ferragosto

Continua il nostro viaggio in Sila con la voglia di stare all’aria aperta e quindi voglia di grigliate.
Oggi voglio darvi qualche consiglio per realizzare al meglio le vostre grigliate al barbecue a carbone.
Io preferisco usare il barbecue a carbone rispetto a quello a legna solo per una questione di tempo; con il carbone basta accenderlo un’ora prima e già si ha la brace per cominciare a grigliate. Io preferisco grigliate fatte appunto sulla griglia e non sulla pietra, poi, per completare la cottura e donare la giusta croccantezza alla carne, la finisco sulla pietra per qualche minuto. Questo mi permette di creare quella giusta croccantezza e di donare quel senso di affumicato perfetto per una buona bistecca di vitello, che non deve mancare mai soprattutto se all’interno decidiamo di lasciarla piu rosata o al sangue. Un altro segreto importante è creare una giusta marinatura e lasciare riposare e insaporire la carne. Io per la carne di vitello e maiale realizzo una marinatura molto semplice composta da olio di oliva, rosmarino, salvia, un po’ di aceto rosso e qualche chiodo di garofalo. Non amo marinature troppo lunghe. Secondo me basta anche un’ora prima, tranne però per il capicollo di maiale per il quale vi consiglio una marinatura di almeno 12 ore in frigorifero. La marinatura nella carne e molto importante sia per renderla più morbida che per renderla più gustosa. Nel pesce invece una buona marinatura rende il tutto meno stopposo e secco dopo la cottura. Per il pesce uso una marinatura poco aggressiva con olio d’oliva, succo di limone, pepe bianco, prezzemolo tritato e aglio tritato finemente. Io preferisco sempre aggiungere il sale alla fine, questo eviterà soprattutto nella carne l’uscita dei succhi contenuti al suo interno rendendola secca e stopposa. Se preparate della carne di maiale, sopratutto se è un pezzo intero, vi consiglio sempre di preparare una buona marinatura a secco, questo renderà la carne più gustosa e particolare. Un componente che non deve mancare mai durante in una grigliata è la verdura; io di solito preparo delle cipolle rosse di Tropea, delle zucchine gialle e dei peperoni. Li marino la sera prima in olio d’oliva, succo di limone e pepe nero. Dopo aver cotto la carne, e quindi la temperatura si è abbassata, le cuocio sulla griglia e sono fantastiche.